/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 gennaio 2021, 15:42

Da Torino a Roma, il mondo delle agenzie di viaggio in piazza: "Senza aiuti, il turismo è condannato" [FOTO]

Alla manifestazione nazionale di oggi in piazza del Popolo tante le presenze dai nostri territori per il Giorno della Dignità

Manifestazione in piazza a Roma

La manifestazione delle agenzie di viaggio questa mattina a Roma

"Eravamo proprio tanti, finalmente". Sono parole di soddisfazione e di sollievo quelle che arrivano da Roma, da piazza del Popolo più precisamente, dove questa mattina si è tenuta la manifestazione nazionale delle agenzie di viaggio dopo quasi un anno di Covid che ha quasi azzerato attività e redditi.

L'evento, organizzato da Maavi (Movimento autonomo agenzie di viaggio italiane) ha visto la partecipazione di delegazioni in arrivo da tutta Italia. E da Torino e dal Piemonte i bus con gli esponenti di questo settore così in difficoltà sono partiti già nella serata di ieri, per arrivare puntuali all'appuntamento.

Tante le persone e tanti gli striscioni che esprimono tutta la delusione e la preoccupazione di questi periodi per chi - di lavoro - era solito organizzare viaggi e spostamenti per una clientela che, da febbraio scorso, è costretta a rimanere chiusa in casa.

Tra i presenti, anche gli esponenti torinesi e piemontesi di Adiva Piemonte, come Paola Monasterolo e Irene Ciccarelli, che sono componenti del direttivo. Gli striscioni lasciano spazio a poche interpretazioni: "Senza aiuti dallo Stato il turismo è condannato", oppure "Agenzie di viaggio dimenticate". E ancora: "3000 agenzie senza risposta, il fondo perduto ormai è una supposta", senza lasciare troppo spazio a chiaroscuri.

 

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium