/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 19 novembre 2020, 18:28

Arrivato l'ok del ministro Costa, sì al rinvio del blocco diesel in Piemonte

Accolta l'istanza della Regione, in considerazione dell'emergenza sanitaria. Il governatore Cirio ha appena firmato l'ordinanza di revoca

Arrivato l'ok del ministro Costa, sì al rinvio del blocco diesel in Piemonte

Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, ha accolto l'istanza della Regione Piemonte, che chiedeva la sospensione dei blocchi per i Diesel euro 4 e 5, scattati in questi giorni con l'innalzamento dello smog, in questa fase di emergenza sanitaria.

"Ho appena firmato, d’intesa con gli assessori competenti all’Ambiente e alla Sanità, Matteo Marnati e Luigi Genesio Icardi, l’ordinanza che revoca in tutto il Piemonte i blocchi del traffico per la circolazione dei Diesel euro 4 ed euro 5", ha fatto sapere il governatore Alberto Cirio. "Una decisione di buonsenso in un momento d’emergenza già difficile da affrontare per ogni cittadino. Ringrazio il ministro dell’Ambiente Costa per aver condiviso questa scelta e il nostro assessore Marnati per il prezioso lavoro che ha portato a questo risultato".

"Sul tema delle restrizioni alla circolazione mi sono sentita in questi giorni con il Ministro dell'ambiente Costa, trovandoci  sulla medesima posizione", ha fatto sapere la sindaca di Torino, Chiara Appendino. "In questo periodo di emergenza sanitaria i blocchi vanno temporaneamente sospesi. Pur rimanendo consapevoli dell'assoluta priorità della lotta allo smog, per Torino e per il Paese".

"Nel pomeriggio dal Ministero è stata ribadita la facoltà delle regioni a derogare.
Pochi minuti fa il Presidente Cirio ha firmato un'ordinanza regionale che sospende in tutto il Piemonte i blocchi del traffico per i veicoli diesel euro 4 ed euro 5. La Città di Torino, ovviamente, procederà con tutti i dispositivi si rendessero necessari per l'attuazione della sospensione anche sul nostro territorio", ha concluso Appendino.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium