/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 27 luglio 2020, 12:43

Gavazza e Allasia (Lega Salvini Piemonte): “Aggressioni autisti Gtt, ordine del giorno firmato all’unanimità: solidarietà e più sicurezza a bordo”

"L’autista di un pullman non è solo un conducente, ma è innanzitutto un lavoratore e soprattutto un uomo che prende in custodia la vita dei suoi passeggeri, con responsabilità e dedizione per il rispetto delle regole"

Gavazza e Allasia (Lega Salvini Piemonte): “Aggressioni autisti Gtt, ordine del giorno firmato all’unanimità: solidarietà e più sicurezza a bordo”

Il gruppo Lega Salvini Piemonte in consiglio regionale ha sottoscritto all’unanimità un ordine del giorno di solidarietà e sostegno ai lavoratori Gtt dopo l’escalation di violenze delle ultime settimane in Canavese. L’atto, che ha per primo firmatario il consigliere segretario Gianluca Gavazza, è stato presentato in seguito all’aggressione di un autista, avvenuta lo scorso 15 luglio nei pressi del Movicentro di Ivrea, da parte di un minorenne, poi rintracciato dalle forze dell’ordine, che si rifiutava di indossare la mascherina a bordo. Si tratta del secondo caso in poche settimane, ragione per la quale si chiede di “intervenire fattivamente a favore degli operatori del settore sollecitando un confronto diretto tra il Comune di Torino, in qualità di unico azionista del Gruppo, e i rappresentanti sindacali dei lavoratori Gtt”.

"Porto avanti con orgoglio questo atto, in primis da consigliere regionale ma anche da autista con una storia trentennale alle spalle alla guida di mezzi pesanti, il che mi porta a essere particolarmente vicino alla categoria – ha commentato il consigliere segretario Gianluca Gavazza -. L’autista di un pullman non è solo un conducente, ma è innanzitutto un lavoratore e soprattutto un uomo che – come un buon padre di famiglia prende in custodia la vita dei suoi figli – prende in custodia la vita dei suoi passeggeri, con responsabilità e dedizione per il rispetto delle regole. Un’attitudine, quella alla buona educazione, che sempre più spesso viene a mancare tra i giovani e non solo. Mi auguro che questo atto sia anche un'occasione di riflessione per famiglie ed istituzioni sempre più “latitanti” sui temi dell'educazione e del rispetto, perdendo di vista le regole e la buona educazione familiare, la colonna vertebrale di una società perbene e non perbenista.”

A questo appello si unisce il presidente del consiglio regionale, il leghista Stefano Allasia, anche lui firmatario dell’ordine del giorno: “Ormai aggressioni, insulti e percosse ai danni di lavoratori del settore del trasporto pubblico sono purtroppo sempre più frequenti: si tratta di episodi gravissimi, la sicurezza di conducenti ed utenti deve essere una priorità. Al fine di evitare che si verifichino in futuro situazioni di pericolo, credo che sia necessario aumentare la sicurezza anche attraverso l’ausilio di personale specializzato”.

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium