/ Canavese

Che tempo fa

Cerca nel web

Canavese | 30 giugno 2020, 06:39

Fava (Lega):"In Commissione Trenitalia e Gtt: vogliamo risposte sul passaggio di gestione dell'Sfm1"

Tra i temi toccati durante le riunione, anche il delicato aspetto dei posti di lavoro e della destinazione futura delle officine riparazioni di Rivarolo

Fava (Lega):"In Commissione Trenitalia e Gtt: vogliamo risposte sul passaggio di gestione dell'Sfm1"

La tanto attesa audizione in Commissione Trasporti di Trenitalia e Gtt è finalmente all’ordine del giorno, dopo mesi di forzata attesa dovuta all’emergenza Coronavirus.

"Come avevo promesso, non appena c’è stata nuovamente la possibilità di calendarizzare le audizioni è stata data precedenza a quella relativa alla linea Sfm1, che si terrà mercoledì mattina, 1° luglio, alle 9 – commenta il consigliere regionale della Lega (e presidente della Commissione Trasporti) Mauro Fava – Dall’incontro attendiamo di avere finalmente notizie chiare e tempi certi sul passaggio di gestione a Trenitalia e sugli interventi previsti per migliorare il servizio, molto scadente da qualche anno a questa parte".

Tra i temi toccati durante le riunione, anche il delicato aspetto dei posti di lavoro e della destinazione futura delle officine riparazioni di Rivarolo.

"Da tutte le parti in causa chiediamo rassicurazioni in merito al mantenimento dei livelli occupazionali: il cambio di gestione non deve ricadere sulle spalle dei lavoratori – aggiunge  Fava – Bisogna però sgombrare il campo da voci e illazioni che suscitano timori e preoccupazioni, la situazione va chiarita al più presto".

Al di là dei temi che saranno affrontati durante l’audizione, si attende nelle prossime ore anche un cambio di rotta in merito al protocollo in vigore per il trasporto pubblico.

"Visti i numeri e la tendenza calante dei contagi da Coronavirus, ci sembra ormai fuori luogo continuare con le misure di distanziamento a bordo di treni e bus che riducono drasticamente il numero di posti a bordo – conclude il consigliere della Lega – Con le attività produttive ormai a pieno regime, bisogna consentire a tutti i pendolari di recarsi al posto di lavoro utilizzando i mezzi pubblici, come facevano prima della pandemia. L’assessore Gabusi e il presidente Cirio hanno chiesto il parere del comitato tecnico-scientifico piemontese per emettere un’ordinanza in tal senso. Mi auguro che arrivi il parere positivo e si possa tornare a far viaggiare i treni a pieno regime, restando però fermo l’obbligo per i passeggeri di indossare la mascherina per tutta la durata del viaggio".

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium