/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 02 marzo 2020, 18:55

Coronavirus, sulla riapertura delle scuole la decisione in Piemonte slitta ancora (VIDEO)

Il Governatore Cirio: "Sarà l'unità di crisi che ci darà il parere definitivo sulla potenziale pericolosità nel riaprire le scuole già mercoledì. In caso di prolungamento si arriverà alla chiusura fino a venerdì 6 marzo"

Coronavirus, sulla riapertura delle scuole la decisione in Piemonte slitta ancora (VIDEO)

Sulla riapertura delle scuole il Piemonte prenderà una decisione definitiva solo nelle prossime ore. Così ha spiegato il Presidente della Regione Alberto Cirio, facendo il punto della situazione al termine di un'altra giornata convulsa e piena di vertici, incontri e telefonate.

"Volevamo fornire segnali positivi, dare anche dare l'idea che il Piemonte riparte, ma non potevamo correre il minimo rischio per i nostri bambini. Per questo, ci siamo voluti dare una tappa intermedia, anche per valutare meglio l'esposizione sulla Lombardia", ha spiegato il Governatore, con l'assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi seduto accanto a lui che annuiva.

"Non sono solo i tre casi in più rispetto a sabato, qui si tratta di approfondire al meglio gli interscambi effettivi tra Piemonte e Lombardia sulla scuola", ha aggiunto Cirio. "Abbiamo sentito Novara, Alessandria e il Vco per capire meglio i numeri, sentendo meglio i prefetti, soprattutto quelli delle zone di confine, oltre al ministro della Salute Speranza. Lui ha dato parere favorevole alla nostra impostazione sul tenere un atteggiamento prudente per i giorni a venire".

"E' l'unità di crisi che ci darà il parere definitivo sulla potenziale pericolosità nel riaprire le scuole già mercoledì", ha spiegato il Presidente della Regione Piemonte. Parole che sembrano preludere a una decisione di non riaprire le scuole mercoledì, ma di tenere gli istituti chiusi tutta la settimana, sul modello di quanto deciso dalla Lombardia.

"Quello che posso fare, in caso di prolungamento, è arrivare fino a venerdì 6 marzo. Poi si valuterà la situazione, a seconda dell'evoluzione", ha concluso Cirio.

Massimiliano Sciullo e Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium