/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 15 ottobre 2019, 08:49

Una piscina alla portata di tutti: ecco il progetto della Libertas Nuoto

La società ha ottenuto la gestione degli impianti per 15 anni e ha previsto anche un piano di investimenti

Un momento della conferenza stampa

Un momento della conferenza stampa

Un impianto completamente rinnovato e accessibile a tutti. E' questo l'obiettivo della Libertas Nuoto, che ha ottenuto la gestione della piscina comunale per 15 anni. Ovvero fino al 2034. L'annuncio è stato fatto l'altro giorno durante una conferenza stampa organizzata in piscina. 
Il primo a prendere la parola è stato il sindaco Claudio Castello. "un anno fa eravamo qui a festeggiare i 40 anni della Libertas Nuoto - ha esordito -. Oggi siamo qui per un nuovo inizio. I nostri impianti sportivi hanno una valenza nazionale e sono sicuro che la gestione della Libertas ed il nuovo piano di investimenti ci faranno mettere in gioco". 
"Abbiamo sempre sostenuto il valore sociale dello sport per tutta la comunità - è intervenuta Marie - Berthe Vittoz, presidente della Libertas - e promosso la valenza educativa delle varie discipline legate all'acqua. Inoltre, abbiamo condiviso con il Comune il progetto Stagione del Benessere per promuovere stili di vita e attività fisica, sviluppando nuove attività per tutti, nuove convenzioni e forme di collaborazioni con gli attori del territorio, prestando la massima attenzione al pieno rispetto delle normative vigenti. Avere la possibilità di gestire la piscina per 15 anni ci ripaga di tutti gli sforzi e degli investimenti che garantiremo anche per il futuro". E, diciamolo, non saranno pochi. "Porteremo avanti un progetto di efficientamento energetico - ha illustrato -. Vorremmo che il teleriscaldamento coprisse tutto l'impianto e non solo una parte". La Libertas ha anche intenzione di rendere gli impianti sempre più accessibili a tutti. "Puntiamo al benessere di tutta la popolazione, delle persone con disabilità, degli anziani, dei bambini. Il nostro impegno sarà quello di incentivare attività per tutti loro". In più, aumenteranno le collaborazioni con le scuole, le università, le asl. Infine, l'assessore allo Sport Tiziana Siragusa sostiene anche che ci sarà la possibilità di legare il nuoto alla lettura. "All'ingresso abbiamo una piccola biblioteca - ha detto -. I volumi possono essere presi in prestito e restituiti. Questo è molto importante dal momento che messo in piedi progetti come la Città dei Bambini".

a.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium