/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 14 ottobre 2019, 17:01

Brandizzo, torna la “Sagra della zucca”: domenica 20 ottobre la ventiduesima edizione

Durante la Sagra saranno inaugurati due nuovi murales, nell’ambito del progetto "Finestre su Brandizzo"

Brandizzo, torna la “Sagra della zucca”: domenica 20 ottobre la ventiduesima edizione

Si dice che ogni zucca abbia la sua ricetta e, considerando che nel mondo ne esistono un centinaio di varietà commestibili, è facile intuire la ragione per cui negli ultimi anni sia diventato uno degli ingredienti più amati in cucina. E Brandizzo (To), per il 22esimo anno consecutivo torna a celebrare la cucurbitacea più versatile. Domenica 20 ottobre, infatti, si svolgerà l’ormai tradizionale Sagra della Zucca che trasformerà il piccolo paese alle porte di Torino in un viaggio culturale, artigianale e gastronomico nel regno della zucca. In un percorso fisico, olfattivo e dal sapore autunnale, i visitatori si muoveranno da piazza Carlo Tempia, dove ci sarà il mercato ortofrutticolo, a via Torino e via XX Settembre, dove i protagonisti saranno gli artigiani. Il centro polifunzionale Sarpa, invece, ospiterà la mostra “Sul filo dell’acqua”, a cura dell’Ecomuseo del Freidano di Settimo Torinese, e la personale del fotografo brandizzese Mario Fior dal titolo “Lisbona Perspectives”.

A rendere la Sagra della Zucca un evento davvero attrattivo è sicuramente la straordinaria varietà di zucche che da sempre è possibile vedere (e assaggiare) per le vie del paese. Ricette antiche e sapori moderni avranno come unico filo conduttore la zucca: tortelli, frittelle, dolci e soprattutto, il gustoso pane di zucca, che si mescolano a profumi di cannella e spezie della torta con zucca e uvetta, delle marmellate di zucca profumate di zenzero, arancio e limone. Prodotti gastronomici particolari e sempre più richiesti in tutto il mondo: basti pensare che nel nostro Paese le superfici coltivate per la produzione di semente sono cresciute negli ultimi 10 anni del 58% e la produzione di zucche segue annualmente un trend di aumento a due cifre.

Durante la Sagra saranno inaugurati due nuovi murales, nell’ambito del progetto ‘Finestre su Brandizzo’ che, in cinque anni, ha portato alla riqualificazione degli spazi pubblici con opere d’arte murale e street art che mirano a mettere in relazione la memoria dei luoghi con lo spazio urbano. Nell'area della Stazione ferroviaria, all'ingresso pedonale di via Volpiano, trova spazio l’opera realizzata dall'artista trentino Alan Vitti - alias Senka Semak. La seconda realizzazione è, invece, opera dell’architetto e illustratrice pugliese Viola Gesmundo è dedicata al punto undicesimo dell’Agenda ONU: Città e comunità sostenibili. L’opera intende mostrare il confine tra città e natura, città resa sostenibile dalla natura e dal suo rinnovamento, traendo spunto dalla leggendaria figura femminile della Bela Cossotera.

La Sagra della Zucca, nata nel 1998 grazie all’associazione ‘Brandizzo Arte & Cultura”, è patrocinata dal Comune di Brandizzo e vede la collaborazione di altre associazioni brandizzesi: l’A.T. Proloco di Brandizzo, il Centro Commerciale Artigianale Naturale e MEMO-Documenti visivi.

Info: www.facebook.com/brandizzoarteecultura/

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium