/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 21 settembre 2019, 13:30

Tragedia in Francia, muore in un incidente motociclistico Mattia Serafini, 36 anni

Giornalista e comunicatore, lavorava nello staff del Centro Congressi dell'Unione Industriale di Torino. L'incidente in Alta Provenza nel pomeriggio di ieri: è stato trasportato nell'ospedale di Castellane, dove è spirato poco dopo

Tragedia in Francia, muore in un incidente motociclistico Mattia Serafini, 36 anni

Una tragedia ha scosso in queste ore il mondo della comunicazione torinese. Nel pomeriggio di ieri, in Francia, ha perso la vita in un incidente stradale Mattia Serafini, 36 anni, originario di Brandizzo che lavorava nell'ufficio stampa dell'Unione Industriale di Torino, dedicandosi in particolare al Centro Congressi e alle sue attività, affiancando Giancarlo Bonzo.

Al momento dell'incidente era a bordo di una motocicletta - una delle sue passioni -. Gli è stato fatale lo scontro con un'autovettura, nella zona di Peyroules. Nessuna conseguenza per la donna che era al volante della macchina. Inutili i soccorsi, arrivati in breve tempo sul luogo dell'impatto: Mattia è stato portato al vicino ospedale di Castellane, dove è morto poco dopo. 

Mattia Serafini era un giornalista e un comunicatore capace, amava quello che faceva e lo si percepiva con chiarezza. Ma soprattutto era una persona pacata, gentile, educata: sempre con il sorriso sulle labbra anche quando le situazioni (e capita spesso, tra conferenze stampa e interviste) erano cariche di stress. Non mancava mai il suo saluto cordiale, incrociandolo nei corridoi del centro congressi di via Fanti. Un sorriso che adesso mancherà a tutti. E in tanti continueranno a cercarlo, per registrarsi agli incontri, per un saluto di prima mattina, per una battuta a sdrammatizzare le solite manie che si porta dietro chi fa questo mestiere. E che adesso sembrano così sciocche.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium