/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cronaca | 23 luglio 2019, 21:20

Denuncia i 34 gradi in ospedale e riceve una contestazione disciplinare

Il fatto è accaduto nell'ospedale di Ivrea

L'infermiere Giuseppe Summa

L'infermiere Giuseppe Summa

Aveva fatto notare che la temperatura, nell'ospedale in cui lavora, arrivava a sfiorare quasi i 40 gradi. E che per degenti e farmaci non era poi così salutare. Il fatto è diventato una notizia, finendo sui giornali mentre al nosocomio sono arrivati prontamente i condizionatori. 

Ed è così che Giuseppe Summa, infermiere presso l'ospedale di Ivrea e segretario territoriale di Nursind, il sindacato delle professioni sanitarie, si è visto recapitare una bella lettera di contestazione disciplinare. La firma, quella del direttore del reparto di Medicina Interna, Lorenzo Gurioli. Sostiene che Summa abbia violato il Codice di Comportamento dei Dipendenti dell'Asl To4. In sostanza, l'infermiere avrebbe dovuto segnalare il fatto ai suoi superiori e non alla stampa locale. In difesa di Summa è subito intervenuto il sindacato.

“Invece di intervenire su una problematica nota a tutti da giorni e da anni, vista l’assenza di condizionatori - ha dichiarato Francesco Coppolella, segretario amministrativo - l’Asl To 4 ha pensato bene di muovere una contestazione disciplinare al nostro rappresentante poiché in qualità di dipendente avrebbe dovuto avvisare l ‘amministrazione e i propri superiori del danno che le alte temperature potevano arrecare". Poi aggiunge: "Ci risulta che la legislazione e la Costituzione italiana tutelino ancora la libertà di espressione e che il comportamento di questa amministrazione si possa configurare tristemente in un chiaro tentativo intimidatorio. Viene da pensare ad uno squallido tentativo di metter il bavaglio a persone ritenute scomode. Facciamo notare inoltre che, nonostante la situazione fosse conosciuta da diversi giorni, solo dopo la nostra denuncia sono arrivati i condizionatori e per questo motivo forse, una contestazione disciplinare andava mossa alla direzione generale che ha segnalato il comportamento del dipendente ritenuto a loro giudizio improprio".

Oggi pomeriggio, martedì 23 luglio, Summa è stato ascoltato dall'Asl che dovrà decidere se procedere con un provvedimento disciplinare. Nel frattempo, Summa ed il sindacato hanno contattato un legale.

 

 

a.g.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium