/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | 26 giugno 2019, 12:52

Offerta cinese per Comital-Lamalu, speranze di salvataggio per 120 posti di lavoro

La notizia resa nota da Fiom: sarà aperto un nuovo bando

Offerta cinese per Comital-Lamalu, speranze di salvataggio per 120 posti di lavoro

C'è una luce di speranza in fondo al lungo tunnel in cui sono precipitati da tempo i dipendenti di Comital e Lamalu. È arrivata un offerta irrevocabile dall'azienda cinese Dingsheng Aluminium attraverso un deposito cauzionale.

Verrà quindi aperto un nuovo bando, come ha fatto sapere la Fiom. "Finalmente una buona notizia per le lavoratrici e i lavoratori. Speriamo che in tempi brevi si chiusa questa vicenda complicata che dura da quasi due anni", hanno dichiarato  segretario provinciale della Fiom Cgil Edi Lazzi e la responsabile di Comital-Lamalu per la Fiom Cgil Julia Vermena. "In questa maniera - aggiungono - si salvaguardano 120 posti di lavoro. E' un risultato ottenuto con la determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori che ci hanno creduto, ma è anche uno schiaffo per tutti coloro che davano per morta la Comital".

"Siamo felicissimi - commenta la deputata torinese Jessica Costanzo (M5S), che ha seguito la vicenda fin dall'inizio della legislatura - con l'offerta irrevocabile da parte dell'azienda cinese si arriva ad un epilogo positivo e si offrono finalmente nuove prospettive ai lavoratori". "Fin dalla mia elezione - aggiunge Costanzo - mi sono adoperata innanzitutto affinché si potesse aprire un tavolo nazionale al Ministero che si occupasse della vicenda. Ricordo le tante difficoltà anche burocratiche che abbiamo dovuto superare, e l'impegno con cui ci siamo dedicati fin da subito a trovare una soluzione. Di tutto questo devo ringraziare l'ingegner Sorial, che ha lavorato alacremente su Comital e non ha mai fatto cessare il suo appoggio. Da allora siamo rimasti in costante contatto con i lavoratori di Comital, con il curatore fallimentare  e con i sindacati per trovare una soluzione alla drammatica crisi d’azienda che ha impattato sulle vite di oltre cento dipendenti e rispettive famiglie. Grazie alla determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori, e al tenace lavoro dei tecnici del Mise e del Ministro Di Maio, oggi otteniamo un risultato che apre nuove interessanti prospettive per l'intero settore dell'alluminio, comparto strategico nel nostro territorio. Ora - conclude la deputata - vigileremo sull'esito positivo della trattativa e sui prossimi sviluppi: la nostra vicinanza ai lavoratori non si interrompe con la bella notizia di oggi". 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium