/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 21 gennaio 2019, 11:51

Matteo Doria incontra i castelrossesi

Una serata per esaminare proposte e progetti per migliorare la frazione

Matteo Doria incontra i castelrossesi

Proposte per Castelrosso e idee per migliorare la frazione.

Nasce con questo intento l'incontro di venerdì 25 gennaio, promosso dal vice presidente del Consiglio comunale e consigliere di minoranza Matteo Doria, con il collega Federico Savino ed il gruppo “Amo Chivasso e le sue frazioni” che lo ha supportato nella sua candidatura a Sindaco nelle ultime Amministrative.

Alle 20.45 nel salone di Casa Castelrosso, in piazza Assunta, “Proposte per Castelrosso: aiutateci a migliorarle”, è il titolo della serata dove verranno presentate una serie di proposte e progetti che hanno l'intento di migliorare la vita nella frazione. “Vogliamo portare una serie di istanze e di proposte all'Amministrazione comunale – ha spiegato Doria -, ma prima vogliamo discuterle insieme ai castelrossesi, ascoltando le loro opinioni e soprattutto i suggerimenti che potranno renderle più rispondenti alle esigenze del paese”.

In particolare, verrà presentato il progetto per la realizzazione di un salone polivalente, redatto dall'architetto Francesco Vaj che aveva già firmato il progetto di risistemazione dell'area dell'ex Campo Enel proposto dalla lista civica. La presenza di un salone polivalente a Castelrosso avrebbe un'importantissima funzione aggregativa, consentendo di risparmiare i soldi che oggi si spendono ad ogni evento e manifestazione per l'affitto dei padiglioni: in frazione, infatti, sono ben 15 le realtà associative presenti che, al di là di avere uno spazio comune per organizzare feste e appuntamenti, potrebbero anche trovare locali ad hoc per le loro sedi.

Fra gli argomenti previsti, si parlerà della possibilità di istituire una serie di sensi univi o una ZTL per cercare di migliorare la circolazione, soprattutto nel centro della frazione, caratterizzato da strade molto strette e con curve a gomito; verrà poi proposto l'ampliamento del parco giochi di piazza Monsignor Santa.

Infine, sarà inevitabile discutere dell'imminente avvio dei lavori per la soppressione dei passaggi a livello di via San Giovanni e di via San Rocco, contestualmente alla realizzazione del sottopasso carraio di via Cottolengo: in particolare su questo punto, negli ultimi giorni è nata una polemica con l'Amministrazione comunale, poiché Doria ha chiesto che si rispetti il cronoprogramma previsto dalla convenzione del marzo 2017 stipulata tra RFI e l'allora sindaco Libero Ciuffreda, che prevedeva, prima la realizzazione del sottopasso e poi la chiusura dei passaggi a livello. Diversamente si troverebbe in estrema difficoltà il nucleo abitativo di 80 famiglie che risiedono a nord della ferrovia e che si troverebbero tagliate via dai servizi che si trovano tutti a sud della frazione.

c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium