/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Economia e lavoro | 20 dicembre 2018, 06:00

Mercato libero: la nuova era rinviata al 2020

Già a decorrere dal 1° luglio 2007 l'attività di distribuzione di energia elettrica per le imprese le cui reti alimentano almeno 100.000 clienti finali viene svolta in regime di separazione societaria rispetto all'attività di vendita

Mercato libero: la nuova era rinviata al 2020

Siamo ancora con il Servizio di Maggior di Tutela nel campo dell’energia, ma già una buona percentuale di consumatori finali ha cercato società fornitrici di energia elettrica e gas competitor tuffandosi nel mercato libero.

Sappiamo che con il servizio di maggior tutela la periodicità della fatturazione avviene con frequenza bimestrale e le le fatture (bollette) vengono inviate tramite posta elettronica, preferibilmente certificata, o in mancanza, posta elettronica semplice, all'indirizzo indicato dal Cliente al Fornitore in fase di adesione al Contratto.

Qualora il Cliente abbia scelto la modalità di emissione della bolletta in formato elettronico e attivato anche una modalità di addebito automatico dell'importo fatturato, verrà applicato uno sconto in bolletta come previsto dall'Allegato A della delibera n.501/2014/R/com e s.m.i. 4.3. Già a decorrere dal 1° luglio 2007 l'attività di distribuzione di energia elettrica per le imprese le cui reti alimentano almeno 100.000 clienti finali viene svolta in regime di separazione societaria rispetto all'attività di vendita.

Succede che in conseguenza, i clienti finali domestici hanno diritto di recedere dal preesistente contratto di fornitura di energia elettrica come clienti vincolati,  e di scegliere un fornitore diverso dal proprio distributore.

Nel caso in cui non si facesse tale scelta, l'erogazione del servizio per i clienti finali domestici non riforniti di energia elettrica sul mercato libero sarà garantita dall'impresa di distribuzione, anche attraverso apposite società di vendita, e la funzione di approvvigionamento continuerà ad essere svolta dall'Acquirente Unico Spa di cui all'articolo 4 del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79.

Con il decreto “mille proroghe “ si è stabilita la chiusura del servizio di maggior tutela del mercato dell’energia e del gas a partire dal 2020, pertanto diviene oggi necessario chiarire una volta per tutte che le tariffe del mercato libero non sono agganciate ai piani tariffari stabiliti dall'Autorità, che garantisce un minimo di chiarezza e di equilibrio dell’offerta.

Tuttavia Edison per esempio comunica che il livello di qualità del servizio offerto si manterrà sempre alto e sarà vicino al cliente e che in ogni caso l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente starà a vigilare.

Giova appunto rilevare come la la delibera ARG/COM 164/08 e successive modifiche ed integrazioni ha fissato delle regole più stringenti per i livelli di qualità del servizio che devono essere garantiti ai clienti finali in tema di reclami, rettifica di fatturazione e rettifica doppia fatturazione. La delibera ha stabilito, inoltre, che nel caso “tali standard” non siano rispettati, al cliente dovrà essere corrisposto un indennizzo automatico, di importo crescente a seconda del ritardo.

Inoltre dato che, l’obiettivo di Edison è quello di migliorare sempre la qualità del servizio offerto al cliente, ha deciso di dotarsi anche di un sistema di controllo qualità dei propri processi interni.

Un modo per rendere la vita semplice ai clienti e consumatori che intendono conoscere le offerte promosse dal mercato libero per l’energia potrà consistere ad esempio nella pubblicazione sui rispettivi siti internet delle varie società Enel, Edison, etc... di tabelle chiare ed inequivocabili e soprattutto semplici ove viene esplicitato a chiari lettere e numero i costi che si andranno a sostenere sottoscrivendo eventualmente un contratto con loro.

Il mercato tutelato è vicino alla sua fine e per accompagnare i clienti nel passaggio al mercato libero la Edison per esempio  ha introdotto un'offerta luce chiamata Tutela Simile, sia per le famiglie sia per le piccole imprese, per la quale si possono avere più informazioni seguendo i contatti dell’azienda: https://luce-gas.it/fornitori/edison/numero.

L'offerta di Tutela Simile, cioè "simile" ad una fornitura del Mercato Libero, è l'offerta di energia elettrica per le famiglie e le piccole imprese che sono ancora in regime di maggior mercato libero attraverso una soluzione comparabile al servizio di Maggior Tutela. Il prezzo dell'offerta di Tutela è infatti pari a quello previsto dall'aeronautica di settore per il servizio di Maggior Tutela, con un risparmio rispetto a quello garantito dall'erogazione di un bonus una tantum sulla prima fattura.

Questa offerta ha ad oggetto la fornitura di energia elettrica, senza ulteriori servizi; ha una durata di sette anni e può essere sottoscritta attraverso questo sito web di Edison da tutti i consumatori ancora in Maggior Tutela, o altri che sono in diritto di attivazione di una nuova fornitura o richiesta di voltura.

Il contratto standard è redatto rispettando le condizioni minime definito dall'Autorità (la delibera 369/2016 / R / eel è disponibile sul sito www.autorita.energia.it).

Che cosa si intende per Tutela Simile?

Il nome Tutela Simile, nasce dal seguito di consultazioni pubbliche e vuole indicare appunto un'offerta simile ad una fornitura del mercato libero.

Non arrivare impreparato all'appuntamento con il mercato libero.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium