/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Sanità | 18 dicembre 2018, 17:03

Canti di Natale all’Ospedale di Settimo il 22 dicembre

La “Cura della Musica” presenta il soprano Fabiola Salaris, al pianoforte Pier Giorgio Cargnino

Canti di Natale all’Ospedale di Settimo il 22 dicembre

Sabato 22 dicembre alle 16,30, all’Ospedale Civico di Settimo si conclude la rassegna “La Cura della Musica” con un appuntamento perfetto per il momento di festività: il soprano Fabiola Salaris interpreta brani natalizi della tradizione popolare e colta, fra cui O mio babbino caro, Bianco Natal, Ave Maria di Schubert, We wish you a merry Christmas, O Tannenbaum, accanto a svariati altri. L’accompagna al pianoforte Pier Giorgio Cargnino.

L’ingresso è libero sino a esaurimento dei posti disponibili. Il concerto, come gli altri della serie è aperto a degenti, personale e pubblico esterno.

Fabiola Salaris è nata a Torino nel 1993. La sua passione per la musica lirica inizia a otto anni, grazie alla partecipazione, come solista e corista, nel coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino. Ora laureata in canto presso il Conservatorio di Cuneo, ha debuttato nell'opera l'Elisir d'amore di Donizetti e nel 2016 ha vinto il primo premio nel Concorso regionale per giovani talenti musicali. Nell’ultimo anno ha preso parte a diverse Master Class di alto perfezionamento, tra cui la Music Academy International come unica cantante italiana.

La rassegna “La Cura della Musica” si congeda dunque dal 2018 con un appuntamento particolarmente gioioso. “Il piccolo contributo che la musica può regalare, sia in termini di svago che di formazione e di cultura è parte fondamentale del nostro Statuto – commenta il presidente degli Amici per la Musica Pier Giorgio Cargnino – poterlo condividere in luoghi anche non espressamente dedicati all'arte è per noi fonte di soddisfazione e di orgoglio”.

I risultati di questa prima stagione di concerti all’Ospedale di Settimo fanno sorridere tutti gli organizzatori – l’Associazione Amidi per la Musica e le Fondazioni ECM e Comunità solidale – poiché i riscontri di pubblico sono stati più che lusinghieri: quasi 450 persone hanno assistito ai concerti (o meglio, ai cinque sin ora tenuti, senza contare lo spettacolo del 22 dicembre, ovviamente).

“Per il prossimo anno – commentano – la scelta è quasi inevitabile, ci impegneremo per mettere in scena all’Ospedale civico una “Cura della musica 2”.

Dunque, un arrivederci a degenti, personale e cittadinanza nel 2019.


Informazioni: amiciperlamusica@amiciperlamusica.it; 339.81.71.494, 340.39.33.475; FB Amici per la Musica Venaria Reale; www.amiciperlamusica.com


Allegati:

Foto, il soprano Fabiola Solaris



Informazioni stampa:

Associazione Amici per la Musica – Ufficio Stampa

Francesca Rocci

pressoffice@amiciperlamusica.it; 349.83.45.803


Tutte le iniziative dell’Associazione Amici per la Musica si svolgono con il sostegno della Fondazione CRT, di aziende sponsor e di sostenitori privati


Tutte le iniziative dell’Associazione Amici per la Musica si svolgono con il sostegno della Fondazione CRT, e Fondazione ECM, di aziende sponsor e di sostenitori privati.


L’Associazione Amici per la Musica nata nel 1998, si propone di diffondere la musica e la cultura musicale tramite concerti, lezioni concerto e eventi culturali di alta qualità, come il Concorso Internazionale di Musica da camera Luigi Nono, rendendola fruibile a tutti in modo gratuito, in punti diversi del territorio della Città di Venaria Reale e non solo, a significare che la musica è un bene prezioso che si può cogliere anche in posti non strettamente dedicati.


La Fondazione CRT nasce nel 1991. È un ente privato non profit la cui attività trova radici ideali nell’opera “filantropica” svolta dalla Cassa di Risparmio di Torino fin dal 1827. La Fondazione interviene nei settori chiave per lo sviluppo del Piemonte e della Valle d’Aosta: dalla conservazione e valorizzazione dei beni artistici e delle attività culturali alla ricerca scientifica; dall’istruzione e formazione alla sanità e assistenza alle categorie sociali deboli; dalla protezione civile e tutela ambientale all’innovazione negli enti locali. Oggi la Fondazione CRT è a tutti gli effetti protagonista dello sviluppo economico, sociale e culturale del Piemonte e della Valle d’Aosta. Una presenza costante e capillare, attenta alle esigenze della società, in dialogo costruttivo con le istituzioni locali per contribuire allo sviluppo economico in un contesto sempre più europeo.


La Fondazione ECM - Esperienze di Cultura Metropolitana - agisce per l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale, e si propone lo scopo di sviluppare e sostenere le attività culturali sul territorio di riferimento dei soci fondatori e di conservare, incrementare, valorizzare, promuovere e gestire il patrimonio culturale presente nello stesso ambito territoriale. A tale scopo la Fondazione svolge attività di promozione ed organizzazione di eventi culturali, e del tempo libero, gestisce la promozione di eventi finalizzati a diffondere, divulgare e valorizzare il patrimonio gestito, gestisce ed organizza beni e spazi strumentali ai propri scopi. La Fondazione opera altresì per accrescere la formazione culturale delle persone, favorendo esperienze di formazione al lavoro di giovani interessati alla ricerca e all’impegno in campo sociale, artistico e culturale, favorendo lo svolgimento di un ruolo attivo da parte di cittadini non più attivi sul mercato del lavoro e per il coinvolgimento delle associazioni e dei singoli nella progettazione e organizzazione permanente delle espressioni culturali sul territorio.


c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium