/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cronaca | 18 dicembre 2018, 17:27

Inaugurati da Rfi e Comune di Chivasso gli ascensori di via Paleologi

A completamento dell’intervento del 2016 alla passerella pedonale

Inaugurati da Rfi e Comune di Chivasso gli ascensori di via Paleologi

Sono stati inaugurati questa mattina gli ascensori collegati alla passerella di via Paleologi.

La passerella, senza barriere architettoniche, era stata realizzata nell’ambito del progetto di soppressione PL del Comune di Chivasso da RFI nel 2016 e da allora è aperta al pubblico.

Il Comune aveva concordato con RFI, nell’appendice alla convenzione 62/2011, anche la realizzazione di appositi ascensori per agevolare ulteriormente l’attraversamento pedonale, da realizzarsi a cura dell’Ente ferroviario.

“Questo impianto completa la struttura della passerella che è già in dal 2016 – ha detto il Sindaco Claudio Castello al momento del taglio del nastro -. Oggi aggiungiamo un nuovo importante tassello che fa parte del progetto di soppressione dei passaggi a livello sul territorio comunale e delle infrastrutture ad esso correlate. Aggiungiamo un servizio per i chivassesi e finalmente il collegamento fra la parte nord e la parte sud della città diventa più semplice: l'accesso viene facilitato soprattutto per i disabili, le persone anziane, le mamme con carrozzine e passeggini. Ora confido nel senso di civiltà dei chivassesi affinché i nuovi ascensori possano essere mantenuti nel miglior stato possibile”.

Insieme al Sindaco Castello, ha tagliato il nastro l'ingegner Filippo Catalano, Direttore compartimentale di RFI per il Piemonte. Come il Sindaco, l'ingegner Catalano ha auspicato che il nuovo impianto possa servire nel miglior modo possibile i residenti, confidando nella cura di tutti i cittadini, ed ha annunciato che già mercoledì mattina ci sarà a Palazzo Santa Chiara un incontro del tavolo tecnico con la presenza del Comune, di RFI e Italfer per analizzare il proseguo del progetto di soppressione dei passaggi a livello sul territorio chivassese. I prossimi interventi riguarderanno il sottopasso di Castelrosso, via Mazzè e via Talentino.

Per la realizzazione degli ascensori RFI ha speso complessivamente circa 350 mila euro. La ditta che ha realizzato l'intervento è la “D'Adiutorio Appalti e Costruzioni” di Montorio Alvomano (Teramo), con una sede anche a Torino.

L'impianto degli ascensori è dotato di sistemi di sicurezza per il controllo, chiamata di emergenza con un operatore e videocamera di sorveglianza collegata con la centrale operativa della Polizia Municipale di Chivasso.

Gli ascensori saranno in funzione dalle 5 del mattino alle 21 e rimarranno chiusi la notte.

c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium