/ Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura | lunedì 29 ottobre 2018, 10:55

I vincitori del Concorso di Musica da camera "Luigi Nono"

Da tutto il mondo per la 22° edizione della rassegna internazionale di Settimo Torinese

I vincitori del Concorso di Musica da camera "Luigi Nono"

Con il concerto di tutti premiati si è conclusa domenica la ventiduesima edizione del Concorso internazionale di Musica da Camera Luigi Nono, disputato il 26, 27 e 28 ottobre a “La Suoneria – Casa della Musica” di Settimo Torinese (Torino).

Il Concorso organizzato dagli Amici per la Musica si è ormai attestato da anni su livelli di eccellenza e anche in questa edizione ne ha dato conferma. Ha commentato il presidente della Giuria, Luca Antignani: «La qualità degli esecutori è stata estremamente elevata quest’anno, tanto che, per noi come giuria, definire una classifica è stato difficile, avremmo voluto riconoscere il merito di tutti. Nostro compito era anche scegliere e abbiamo stilato la classifica migliore possibile, ma a tutti i concorrenti, vanno i nostri complimenti: è stato un piacere ascoltarli».

Per la categoria Solisti prima classificata è stata Paula Sumane, violino (Lettonia), secondi ed ex-aequo (con in denaro premio intero per ciascuno, non diviso a metà), Valerio Lisci, arpa (Italia) e Thomas Chartré, violoncello (Canada), terza classificata Antje Thiele, flauto (Germania).

Per la categoria Musica da Camera primo classificato il T'Nua Quartet, quartetto di sassofoni composto da Amit Dubester (sax soprano, Israele), Ayaz Gomez Llorente Allejandro (sax alto, Spagna), Kathrine Oseid (sax tenore Norvegia) e Aurélien Mérial (sax baritono, Francia). Secondo classificato il Quartetto Werther (Italia), Misia Sophia Iannoni Sebastianini, violino, Martina Santarone, viola, Simone Chiominto, violoncello, Antonio Fiumara, pianoforte. Terzo classificato Ces-Dur Trio, proveniente dalla Germania, ma composto di giovani nati in tre diversi continenti: Sofia Radic violino, Serbia, Eduardo Anyiao, violoncello, Cile, Jihye Sin, pianoforte Taiwan. Inoltre, una menzione speciale è andata al Duo Hsinka, Shan-Sin Chang violino, Taiwan, e Kanami Nishimoto, pianoforte, Giappone.

Il premio speciale SMAT “La Musica e l’Acqua”, per la migliore esecuzione di un brano ispirato all’acqua o che la evoca, è andato a Mabel Ting Hung-Yu, pianoforte (Taiwan), mentre il premio speciale Novecento è andato agli stessi vincitori del primo premio per gli ensemble T'Nua Quartet, Invece, non è stato assegnato il Premio Giovani.

Menzione speciale, non prevista dal bando del Concorso, ma concessa a discrezione della Giuria, è stata data a Johann Thiele, pianista accompagnatrice della terza classificata nella categoria solisti, la falutista Antje, sua sorella.

Durante la serata è stato anche annunziato il vincitore del Premio internazionale di Composizione Luigi Nono, che è andato ad Alessandro Ratoci, italiano di nascita che insegna a Losanna. Menzione speciale Johannes Schachtner (Germania). Oltre al premio in denaro, a Ratoci va la commissione per un brano di musica da comporre specificamente per il T'Nua Quartet, vincitore dei Premio Novecento, che sarò eseguito nella prossima stagione concertistica degli Amici per la Musica

Alla competizione hanno partecipato 86 concorrenti, tra i 21 solisti e i 65 nei gruppi, provenienti da tutto il mondo, tanto che gli stranieri sono stati ben il 40% degli iscritti, con maggiori presenze di Spagna (7), Francia (5), Corea del Sud (4), Taiwan (3), Germania (3) e uno per ogni Paese da Canada, Cile, Giappone, Israele, Lettonia, Malesia, Messico, Moldavia, Norvegia, Romania, Serbia, Venezuela. Gli italiani sono 42, di cui 38 in gruppi e 14 solisti.

I giovani compositori in competizione sono stati 51, per più del 70% stranieri, giunti da Stati Uniti (10), Germania (5), Regno Unito (4), Giappone (2), Canada (2), Francia (2), Spagna (2), ed uno per ciascun Paese da Cina, Iran, Turchia, Corea, Portogallo, Bielorussia, Russia, Argentina e Olanda.

Le tre giornate del concorso (venerdì, sabato e domenica) sono state gratuitamente aperte al pubblico, come m pure il concerto finale.

Alla serata erano presenti tra il pubblico il presidente della Fondazione Comunità solidale, Giovanni Capriolo, e il presidente degli Amici della Musica di Settimo (quasi omonima degli organizzatori Amici per la Musica che organizzano il Concorso), Pietro Paolo Capriolo.

Appuntamento con la XXIII edizione per 25, 26, 27 ottobre 2019, ancora a Settimo.


c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore