/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | sabato 07 luglio 2018, 08:45

Venerdì 29 giugno 2018, presso la Scuola di Management ed Economia di Torino, si è tenuta la I edizione del MARKETERs Day organizzato dal comitato torinese del MARKETERs Club

Il MARKETERs Day è un evento targato MARKETERs Club, associazione riconosciuta a livello nazionale che realizza eventi con lo scopo di portare le migliori realtà aziendali e i migliori brand internazionali all’interno del mondo universitario.

L’evento ha segnato la chiusura dell’anno del Comitato di Torino che, a partire da giugno del 2017, ha già realizzato molteplici eventi contando, in ognuno di essi, più di 150 partecipanti.

“MARKETERs Day: Sport Players – Join the game” è stato titolo di questo ultimo evento dell’anno, in cui tre ospiti hanno ricoperto il ruolo di relatori portando alla luce i vari aspetti e le criticità del settore sportivo in relazione alla loro esperienza professionale.


Rispettivamente si sono susseguiti gli speech di: Mauro Zanetti, Project Manager della Juventus FC, Paolo Fulgenzi Sport Sponsorship and Event Manager del Gruppo BasicNet e Matteo Cappelli, Brand Manager de La gazzetta dello sport presso RCS MediaGroup.


Mauro Zanetti nel 2014, dopo anni di esperienza nel settore della consulenza informatica e manageriale, approda in Juventus come consulente per la costituzione del Project Management Office, orientato a facilitare l’innovazione attraverso le best practices per la gestione dei progetti. Nel 2015 entra nello staff Juventus come responsabile della nuova unità. Durante il suo intervento sottolinea come le vittorie sul campo della Juventus siano sostenute a monte da un approccio di tipo estremamente manageriale. La Juventus non è solo una squadra di calcio ma un’azienda a tutti gli effetti. Vi è una forte correlazione tra risultati sportivi e gli investimenti in calciatori con la consapevolezza di spendere bene per poter portare a casa importanti vittorie. Non manca un excursus storico che permette di avere più chiara l’evoluzione del sistema calcio sotto il profilo economico-finanziario. La Sentenza Bosman del 1985, ad esempio, è sicuramente stata uno spartiacque nel mondo del calcio poiché ha conferito un potere contrattuale enorme nel momento della scadenza di contratto ai procuratori calcistici.

 

In seguito al coffee break gentilmente offerto da Lavazza è stato il momento del secondo ospite: Paolo Fulgenzi. Laureato in Economia e Commercio presso la Facoltà di Economia di Torino, lavora dal 2009 come Responsabile delle Sponsorizzazioni sportive per l’Italia, in BasicNet, gruppo aziendale italiano che opera nel settore dell'abbigliamento e delle calzature. Tra i marchi di BasicNet troviamo Kappa, Robe di Kappa, Jesus Jeans, K-Way, Superga, Sabelt, Briko e Sebago. Lo sviluppo della collezione è il core business di BasicNet. Lo stile deriva dalla condivisione, con uno sguardo all’atleta e al pubblico potenziale, creando un vero e proprio gusto del marchio, con un occhio sempre attento al rispetto della tradizione.


Durante il pranzo i numerosi studenti e appassionati di marketing si sono messi alla prova con le attività organizzate da OPES Piemonte e dal CUS Torino per poi rientrare in aula per l’ultimo speech della giornata.

Il terzo ed ultimo intervento è quello di Matteo Cappelli che da oltre 10 anni lavora in RCS all’interno della Divisione Marketing di Gazzetta dove ha avuto la possibilità di ruotare all’interno di tutte le aree; prima in Testata sulle attività legate al giornale, successivamente nei Collaterali (allegati come dvd, cd e libri) e da un anno e mezzo nel Digital, occupandosi di Magic, Gazzetta Fan News e Gazza Net. Con lui non si può che sognare in rosa. Peculiare la storia che ha portato a tale unicità sul mercato giornalistico: la carta rosa, scelta inizialmente in quanto la più economica tra quelle presenti sul mercato, oggi si rivela caratteristica che contraddistingue Gazzetta da tutti gli altri competitor. Difatti, nel 2008, durante il cambio del posizionamento auspicato da Gazzetta il pay-off diventa proprio: “Tutto il rosa della vita”.

Oltre al pay-off cambia l’impostazione grafica, l’utilizzo degli occhielli, il formato conferendo così una rivisitazione grafica in chiave moderna e con tutte le pagine a colori. Negli ultimi anni l’attenzione si è spostata al digitale per cercare di competere al meglio anche in questo settore sempre più in crescita. In quest’ambito assumono particolare rilievo progetti come Magic, Gazzetta Fan News e Gazza Net.

“MARKETERs Day: Sport Players – Join the game” è stata una vera e propria giornata formativa e altamente motivazionale, interamente organizzata e gestita da ragazzi universitari con la passione per la comunicazione ed il marketing, che sono riusciti a coinvolgere numerosi studenti e differenti realtà che hanno trovato grande interesse negli argomenti affrontati durante le ore trascorse insieme. Il motto del MARKETERs Club, non a caso, è proprio: “Learning By Doing”.



C.S.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore