/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | martedì 03 luglio 2018, 15:45

La “lounge” di Adaci, dove i professionisti si incontrano e crescono insieme

Inaugurata ufficialmente la Cpo Lounge, iniziativa di Adaci rivolta agli iscritti, un ambiente informale dove confrontarsi. Dallanoce: “Rifondare il concetto di community in modo moderno”

La “lounge” di Adaci, dove i professionisti si incontrano e crescono insieme

Una “lounge” che è molto più di uno spazio dove rilassarsi. Anzi, è un luogo di confronto tra professionisti per parlare liberamente delle proprie esperienze e del proprio lavoro. Crescere, insomma, chiedere consiglio, offrire idee e arricchire il proprio bagaglio di conoscenze. Così Adaci – Associazione Italiana Acquisti e Supply Management, ha dato vita a “Cpo Lounge”, iniziativa che arriva in concomitanza con i 50 anni dalla fondazione dell’associazione.

Il primo incontro ufficiale della “lounge” si è tenuto a Torino, al Grand Hotel Sitea, giovedì 28 giugno 2018, con una decina di iscritti che si sono ritrovati intorno a un tavolo, in un ambiente informale, per confrontarsi.

 

“Questa è una startup – ha raccontato Federica Dallanoce, segretario generale di Adaci –, una serie di iniziative che vogliono rifondare il concetto di community in modo moderno. Persone che con umiltà, pur essendo arrivate all’apice della loro carriera, si mettono insieme per scambiare esperienze, informazioni, conoscenza dei mercati”. Si accede su invito, perché, ha spiegato Dallanoce, “vorremmo creare un ambiente disponibile, stiamo cercando di creare dei gruppi in cui non ci siano competitor”.

 

L’iniziativa è rivolta ai soci di Adaci. “Creeremo delle lounge territoriali – ha aggiunto Dallanoce – ma vorremmo dare la possibilità di incontrarsi sul territorio per limitare gli spostamenti. Durante l’anno uniremo le sezioni e regaleremo a chi partecipa uno speech di una particolarità esperienziale, che dà i contenuti del nuovo management. Non ci sono forzature, ogni incontro genera una sua area di interesse”.

 

“Questa è una grandissima opportunità e una grande soddisfazione – ha aggiunto Laura Echino, presidente di Adaci Piemonte e Valle d’Aosta – perché da tempo svogliamo già incontri di questo genere. Ci siamo ritrovati in modo informale ma poi abbiamo deciso di strutturare il lavoro di questi Cpo, creando la lounge. Il lavoro della nostra sezione riesce a dare un frutto consistente che verrà trasferito in tutta Italia”. E Cpo sta per Chief Procurement Officer, e include direttori di Supply Chain e Logistica, ma anche imprenditori.

 

I membri, poi, potranno accedere a percorsi esclusivi di alta formazione, promossi dalla Cpo Lounge Academy. Ed è un’esperienza che ha già ottenuto diversi apprezzamenti tra i membri che ne fanno parte.

 

Maurizio Bacilieri, global commodity manager di Magneti Marelli Holding, ha raccontato: “Qualche anno fa si chiamava Cpo Club, sono qui dalla fondazione, ora sto vedendo con soddisfazione che si sta concretizzando. La mia esperienza è positiva, alcuni argomenti discussi sono stati riportati a livello di azienda come azioni che hanno trovato un seguito”.

 

“La partecipazione a questi incontri – ha aggiunto Franco Cotti, responsabile acquisti di Skf Industrie – per me è stata importantissima perché ho imparato molte cose e ho avuto occasione di condividere delle problematiche che, anche per aziende diverse, sono le stesse”.

Informazione pubblicitaria

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore