/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 05 giugno 2018, 07:10

Ancora una settimana di tempo instabile su Torino e provincia

Una breve tregua oggi, ma da domani nuovo rischio di pioggie e temporali anche forti

Come anticipato, questo inizio settimana si è ritornati ad una situazione di instabilità legata ad una depressione presente sulla Spagna. Quindi avremo ancora piogge e temporali  almeno fino a venerdì, poi ancora una tregua sarà possibile nel weekend.

Le temperature tuttavia rimarranno poco sopra la media del periodo. Si chiude comunque uno dei mesi di maggio più piovosi degli ultimi 60 anni, che a livello regionale secondo i dati ARPA chiude al 7° posto, con le anomalie di surplus maggiori sul cuneese e sul torinese. Nel nostro piccolo la stazione di Busca ha raccolto ben 261.4 mm.

A Torino quindi avremo questa situazione: da oggi a venerdì 8 Giugno

Oggi miglioramento generale con poche nubi sui rilievi e possibili locali rovesci, sereno su tutta la pianura. Ma sarà l’unica giornata di tregua: da domani nuovo aumento dell’instabilità, soprattutto pomeridiana, con piogge e temporali anche forti. Questa situazione rimarrà più o meno stazionaria fino a venerdì.

Le temperature tuttavia non subiranno variazioni di rilievo, rimanendo ancora al di sopra della media. Le massime rimarranno comprese tra 22 e 26 °C, con i picchi maggiori nella giornata di oggi, dove localmente si potranno toccare i 27/28 °C. Le minime generalmente sono comprese tra 15 e 17 °C. Venti generalmente deboli di direzione variabile ma con prevalenza dai settori nordorientali,  forti raffiche durante i temporali più intensi.   

Tendenza per il weekend

Una nuova risalita della pressione porterebbe momentaneamente una tregua anche se sempre con un minimo di instabilità pomeridiana sui rilievi, per quello che potrebbe essere un replay della settimana appena passata.

Previsioni locali Torino http://www.datameteo.com/meteo/meteo_Torino

Datameteo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore