/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | sabato 12 maggio 2018, 12:42

Doria: "Cimitero di Castelrosso senza decoro e con problemi di sicurezza

Doria: "Cimitero di Castelrosso senza decoro e con problemi di sicurezza

Senza decoro e con qualche problema di sicurezza.

Così il consigliere di opposizione Matteo Doria ha definito lo stato in cui versa il cimitero di Castelrosso.

La situazione è stata discussa durante la seduta di Consiglio comunale di martedì sera, con l'ammissione di una interrogazione urgente, firmata dallo stesso Doria con il collega della lista “Amo Chivasso e le sue frazioni”, Federico Savino, e Domenico Ciconte di Forza Italia.

“E' quasi un anno che cerchiamo di portare all'attenzione dell'Amministrazione comunale i problemi del cimitero di Castelrosso – racconta Doria -, ma sembra che nessuno ci voglia sentire. Perché il Sindaco e l'Assessore ai Lavori pubblici fanno finta di nulla? Perché non viene fatta rispettare la convenzione con la ditta privata che, attraverso un'iniziativa di project financing si sta occupando della realizzazione dei nuovi loculi, sia nelle frazioni che nel capoluogo ed alla quale spetta anche la manutenzione dei cimiteri stessi? Io chiedo che, qualora si ravvisino inadempienze, si proceda con una richiesta di danni”.

All'interrogazione fatta in Consiglio comunale, l'Assessore ai Lavori pubblici, Domenico Barengo, ha risposto che verrà fatto un sopralluogo per verificare la situazione.

Nell'attesa, un giro al cimitero della principale frazione di Chivasso lo abbiamo fatto noi, insieme al consigliere Doria e si è potuto constatare che le sue parole non erano per nulla esagerate. Il muro dell'ingresso principale è scrostato, presenta evidenti macchie nere e si spera possa venire imbiancato quanto prima, in occasione della posa del nuovo monumento ai Caduti; all'interno, l'erba fra le tombe interrate è decisamente alta ed è un evidente segno di incuria; anche all'interno i muri sono scrostati, anche vicino a tombe che vengono commemorate in occasione speciali; un angolo della seconda parte del cimitero risulta come una zona incolta, con erba altissima e si intravede appena la vecchia tomba di un bambino morto piccolissimo; sono ancora aperte le fessure nei loculi dove lo scorso anno le api avevano fatto il nido: il fatto era stato segnalato, ma nessuno aveva provveduto; segni di degrado anche nella parte inferiore del cimitero e, soprattutto, alcuni gradini sono fortemente danneggiati, con possibile pericolo per chi li percorre. “Al cimitero vengono tante persone anziane – ha detto ancora Doria – e qui è facile inciampare e cadere. Chi è la persona preposta del Comune per vigilare affinché la convenzione venga rispettata? Perché non ha fatto nulla dopo queste segnalazioni? O questa figura manca proprio? Se così fosse, allora sarebbe ancora più grave”.

c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore