/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | lunedì 09 aprile 2018, 16:50

Gli Alpini di Castelrosso “compiono” 85 anni

Gli Alpini di Castelrosso “compiono” 85 anni

Era l’aprile del 1933 quando un gruppo di Alpini di Castelrosso diede vita alla Sezione della frazione, tracciando un sentiero che, come ricorda l’attuale capo gruppo Renato Lusso, è stato percorso da tanti soci più giovani, continuando una strada piena di ideali e di valori concreti. E’ quanto è stato festeggiato domenica 8 aprile, in frazione Castelrosso, in occasione dell’85° Anniversario di fondazione e del 20° della beatificazione di Don Secondo Pollo al quale, a pochi passi dalla Chiesa parrocchiale, è stato intitolato il Saccello votivo.

“E’ indubbio che essere Alpini significa avere nel cuore amore per la Patria – ha detto ancora Lusso -, per nostra bandiera, significa amicizia, onestà, ma soprattutto una concreta solidarietà verso chi si trova in difficoltà”.

Un tratto, quello del servizio verso la propria comunità, che è stato messo in risalto anche dal discorso del sindaco Claudio Castello, che ha riconosciuto agli Alpini caratteristiche di generosità, serietà ed allegria, “Un Gruppo che ha sempre risposto con cordialità ed entusiasmo alle iniziative proposte – ha detto il Primo Cittadino – ed è stato presenza e aiuto prezioso per l’Amministrazione, senza dimenticare il sostegno alla città nei suoi momenti drammatici”.

Dopo la cerimonia dell’Alzabandiera, presso la Casa della Gioventù, gli Alpini hanno presenziato alla santa messa officiata da don Gianpiero Valerio, che al termine della funzione ha impartito la benedizione al Saccello votivo di don Pollo, beatificato il 23 Maggio 1998 a Vercelli da Papa San Giovanni II che lo definì: “Il primo Alpino Beato e il primo cappellano militare elevato agli onori degli altari. Per gli Alpini sarà un modello e un protettore dal cielo”.

Insieme al sindaco Castello, ai festeggiamenti hanno preso parte anche l’assessore Claudio Moretti, il presidente della sezione di Torino, Guido Vercellino, il vice Alessandro Trovant, il Generale Guido Francesco Santa, la madrina del Gruppo, Michela Santa Donato e la madrina del Saccello, Antonella De Gasperi, mentre erano presenti i vessilli di Torino, Ivrea, Vercelli e di Asti.

Annarita Scalvenzo

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore