/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 21 marzo 2018, 19:11

"Ambulanze ferme a Chivasso per il blocco delle barelle. Inaccettabile"

La denuncia di Davide Bono del Movimento 5 Stelle

"Ambulanze ferme a Chivasso per il blocco delle barelle. Inaccettabile"

Oggi in Aula abbiamo chiesto all’assessore Saitta delucidazioni sul caso dell’infermiere di Chivasso che in un caso di grave emergenza, anziché rispettare le macchinose procedure previste dalla direzione sanitaria, ha richiesto l’intervento dei Carabinieri per sbloccare un’ambulanza.

Saitta invece di prendere in mano politicamente la situazione si fa portavoce delle istanze dell’azienda sanitaria e nel rispondere alla mia interrogazione fa mera lettura del testo d’accusa verso l’infermiere redatto dalla direzione dell'Asl To4.

I gravissimi ritardi nella gestione delle emergenze, determinati dal sequestro delle barelle nei Pronto Soccorso, sono divenuti prassi per colpa del taglio dei posti letto di ricovero ospedaliero e per la carenza di personale. I pazienti restano sulle barelle, spesso delle ambulanze, per 24-48 ore, impedendo quindi l'utilizzo dei mezzi del 118. Non servono quindi azioni di sensibilizzazione verso i direttori generali ma occorre intervenire tempestivamente acquistando barelle per gli ospedali e nelle aree in cui c’è maggiore bisogno. 

La Regione si comporti da Regione e metta nuovi fondi in bilancio: una barella costa 1000€! E’ irragionevole scagliarsi contro infermieri e professionisti che cercano solo di risolvere le emergenze e di evitare ben più gravi conseguenze.

c.s.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium