/ Videogallery

Che tempo fa

Cerca nel web

Videogallery | mercoledì 27 dicembre 2017, 16:25

Piemonte, Chiamparino: "Con la stabilizzazione del bilancio, possiamo puntare sulla cultura e la promozione del turismo"

Il presidente della Regione fa un bilancio del 2017 e fissa gli obiettivi: sanità, cultura, investimenti tra le priorità. E non manca una battuta in materia di autonomia

Piemonte, Chiamparino: "Con la stabilizzazione del bilancio, possiamo puntare sulla cultura e la promozione del turismo"

"Al terzo anno possiamo dire di aver superato gli ostacoli più erti ed impegnativi che abbiamo trovato lungo il nostro percorso. Abbiamo lavorato duramente per mettere in sicurezza il bilancio regionale e quello sanitario e per avviare un piano di investimenti credibile a tutti i livelli. Il risultato? È una stabilità di bilancio che ci consente una serie di libertà". Lo ha detto oggi il presidente Sergio Chiamparino alla conferenza di fine anno della Regione Piemonte, alla presenza di quasi tutti gli assessori della sua giunta.

"In Piemonte – ha spiegato Chiamparino - abbiamo raggiunto la stabilizzazione del bilancio regionale, possiamo dunque cominciare a guardare oltre. Grazie al lavoro del Consiglio regionale, siamo tre le tre regioni italiane che si sono dotate di un piano paesaggistico. Gli investimenti sulle politiche sociali non subiscono e non subiranno una flessione. Come sono state costanti gli investimenti sulle borse di studio dell'Edisu. E poi penso al progetto banda larga, con l'obiettivo di raggiungere l'intero territorio regionale".

"Ma – ha proseguito Chiamparino – la stabilità economica raggiunta ha conseguenze soprattutto su tre grandi temi. Il primo è quello della cultura, ci consente infatti di far diventare la cultura e la promozione turistica le priorità su cui lavorare nella nostra Regione. Già nel 2017, d'altronde, in Piemonte sono stati spesi 23 milioni in più per cultura e turismo, non ci siamo dunque limitati ai normali stanziamenti di bilancio. Penso agli investimenti per il Salone del Libro, per il Teatro Stabile, per il Museo del Cinema. Ma non solo. Un esempio significativo è quello del sistema sci, su cui puntiamo moltissimo e che speriamo di incrementare coinvolgendo anche il sistema aereo per portare più turisti nelle nostre montagne".

"Il secondo tema che risente della stabilità di bilancio è quello degli investimenti. E il Piemonte avrà 950 milioni di euro da investire nel nostro territorio entro il 2022. Sono soldi che andranno investiti nel 'sistema Piemonte', quindi sul territorio, nell'innovazione e nella ricerca, nella cultura e nella sanità".

Terzo tema, per Chiamparino, è quello referendario. "Io non la penso certo come Maroni-Zaia – ha detto – ma ciò non toglie che, con la stabilizzazione del bilancio, non si possa pensare di chiedere che certe competenze vengano trasferite dal governo alle Regioni. Sarà un processo lungo, ma il Piemonte potrebbe essere in prima fila per la negoziazione".

Ultimo capitolo affrontato dal presidente Chiamparino è stato quello della Sanità. Ha spiegato il presidente: "Siamo riusciti a finanziare tutti gli interventi già avviati in precedenza, penso a Verduno o alla Valle Belbo, e quelli attivati da noi, come Ornavasso, il nuovo ospedale dell'Asl To5 (Chieri Carmagnola Moncalieri) e i due progetti del Parco e della Città della Salute, a Novara e alle Molinette. Inoltre, abbiamo fatto un significativo passo in avanti, investendo un miliardo e mezzo in edilizia sanitaria. E puntando su 24 nuove case della salute e sulla medicina del territorio". "I conti sono in equilibrio – ha aggiunto l'assessore alla Sanità, Antonio Saitta – e abbiamo fatto duemila assunzioni al 30 novembre, finanziando specifici interventi nelle singole Asl".

Daniele Angi

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore